Terresparse.it

Blog di viaggi e luoghi di interesse

Sei qui: Home » Cosa vedere nei dintorni di Napoli: quattro insoliti itinerari

Cosa vedere nei dintorni di Napoli: quattro insoliti itinerari

Napoli è una delle città più amate dai turisti di tutto il modo: complice il bel tempo, il clima mite, il buon cibo e la gioiosa accoglienza che gli abitanti riservano ai visitatori, ogni anno viene presa d’assalto da sempre più persone.

Tuttavia, negli ultimi anni in molti si stanno spingendo anche nel visitarne i dintorni ricchi di storia, cultura, natura e folklore.

Ercolano, Sorrento, Pompei, la costiera Amalfitana, le isole del golfo, sono solo alcuni dei luoghi a pochi passi da Napoli che bisogna visitare.

Vediamo nel dettaglio 4 itinerari fuori dalle solite rotte che non ci si può lasciare scappare.

I Campi Flegrei: dove la terra continua a bruciare

A pochi passi dal centro storico di Napoli, ci si trova innanzi ad uno scenario lunare: laghi, crateri, fumarole, parliamo ovviamente dei Campi Flegrei.

I Campi Flegrei rappresentano una delle meraviglie vulcaniche più belle al mondo che con i suoi 40 crateri si estende dalla zona nord di Napoli fino al Monte di Procida.

Il cratere più importante e attualmente attivo è quello di Pozzuoli che sbuffando emana un forte odore di zolfo che in condizioni climatiche favorevoli, si riesce a sentire fino al centro della città e che è il responsabile del famoso fenomeno denominato bradisismo (fenomeno di abbassamento e innalzamento del suolo).

Una gita in barca tra Capri, Ischia e Procida

Chi non vuole rinunciare a tuffarsi tra le acque cristalline del golfo, può optare per una gita in barca alla coperta delle 3 isole più belle: Ischia, Procida e Capri.

Infatti, a Napoli trovi il noleggio di barche che ti porteranno alla scoperta di queste incantevoli isole ammirando paesaggi incredibili e grotte incantevoli come la ben nota Grotta Azzurra a Capri dove i riflessi dell’acqua sulle pareti interne creano un gioco di luci ed ombre davvero magico.

Una volta effettuato il giro delle 3 isole e tuffatisi nelle acque cristalline, si può ormeggiare e godersi una passeggiata tra i caratteristici centri storici, caratterizzati da stradine strette e case colorate (Procida), o concedersi un gelato seduti nella famosa piazzetta (Capri) e ritrovarsi come vicino qualche personaggio famoso, oppure ritrovare il benessere grazie ad un percorso termale (Ischia).

Le città immortali: Ercolano e Pompei

Note ormai in tutto il mondo, se ci trova a Napoli, non si può lasciarsi sfuggire una visita alle città immortali di Ercolano e Pompei.

Famose purtroppo per l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. che le ha sommerse con cenere e lapilli, conservandone l’antica struttura intatta nel tempo, oggi questi antichi centri romani non smettono di affascinare e di regalare grandi emozioni.

Tutto sembra essersi fermato a quel preciso istante fissandone per sempre nel tempo gli oggetti della vita quotidiana e le stesse persone che sembrano quasi dormire beatamente.

Addentrandosi tra le strade antiche si resta colpiti nell’ammirare meravigliose ville antiche finemente decorate tra le quali le più note sono la villa di Diomede e la villa dei Misteri.

Sorrento e la Costiera Amalfitana

Non molto distante da Napoli si possono visitare le meravigliose località, ben 14, che si incontrano attraversando la costiera amalfitana. Si tratta di un itinerario che si snoda lungo una strada panoramica, tra le più incantevoli al mondo.

Da Positano a Vietri, da Amalfi a Ravello, troverete piccoli gioielli architettonici con il mare che gli fa da cornice.

Oltra a quella amalfitana non ci si può lasciar scappare la costiera sorrentina dove Sorrento è indubbiamente la regina della costa.

Un piccolo paradiso terrestre a picco sul mare dove è possibile ammirare testimonianze artistiche e storiche che hanno reso la città nota in tutto il mondo.

Il fulcro della città è rappresentato da un cunicolo di stradine tra le quali si snodano botteghe artigianali dove è possibile acquistare prodotti tipici tra i quali il ben noto limoncello.

Andrea

Torna in alto