Terresparse.it

Blog di viaggi e luoghi di interesse

Visitare Belfast

Le tensioni, le violenze che si sono verificate tra le due “Irlanda” con moltissimi morti e innumerevoli feriti nei decenni passati, per fortuna sono soltanto un ricordo bruttissimo che riempie i libri di storia. Oggi le due “Irlanda” non si amano particolarmente ma si rispettano e soprattutto convivono in pace. In una delle due Irlanda, omologa di Dublino, troviamo Belfast la Capitale dell’Irlanda del Nord.

Com’è Belfast

L’opinione di molte persone è che Belfast è una città brutta e pericolosa e per questo evitata dal punto di vista turistico mentre al contrario, Belfast è una città interessante e ricca di storia e cose da vedere e da fare.

Città pericolose, davvero pericolose, ce ne sono parecchie in giro per il mondo, Belfast, in realtà, non lo è più di tante altre e certamente, comunque non lo è più di Dublino che ha una reputazione turistica decisamente superiore.

Belfast ha una condizione di povertà forse maggiore di altre città europee ma povertà non è sinonimo di pericolosità. Ricordiamo che anche nel nostro Paese abbiamo una situazione di povertà drammatica ma non per questo l’Italia è considerata un Paese pericoloso.

Girando per le strade di Belfast non si ha affatto l’impressione di essere in pericolo e anche le statistiche smentiscono questa inspiegabile nomea.

La Street Art di Belfast

Girando per le strade di Belfast salta all’occhio la presenza di murales artistici. Si tratta prevalentemente di opere d’arte di cui i muri di Belfast sono pieni.

Anche in altre città siamo abituati a vedere i graffiti, i murales spesso opera di giovani che usano i muri delle città per esprimere il proprio estro artistico, talvolta anche di cattivo gusto.

A Belfast la maggior parte dei murales rappresenta scene relative alle sanguinose vicende che ha visto le due Irlanda una contro l’altra in sanguinosi scontri nel trentennio dal 1968 al 1998.

Visitare questi murales porta l’osservatore al stupirsi dei livelli di violenza che possono essere generati tra fratelli per motivi religiosi, ancora di più nell’ambito di persone che hanno comunque Gesù Cristo come punto di riferimento.

I Murales, cui si sono aggiunti altri di carattere politico più contemporaneo, si trovano sparsi su un’estensione di diversi chilometri, per cui per ammirarli si consiglia di ricorrere ad un Black Taxi.

Le vie più significative per osservare i murales sono comunque Skankill Road e Northumberland Street.

La città del Titanic

Chi ha fatto caso nel film Titanic che molti dei personaggi era Irlandese? Certamente, presi dall’affascinante storia saranno pochi quelli che hanno fatto caso a questo particolare.

Il Titanic venne inaugurato nel 1912, uscito dai cantieri imponenti, costruiti appositamente per creare questo mostro degli oceani, di Belfast.

Oggi questo cantiere navale esiste ancora, è visitabile e sono molti gli stati d’animo che si provano nella visita.

I cantieri si trovano a soli 40 minuti dal Centro della città. Il museo che è stato allestito, dedicato proprio al Titanic, ripercorre la breve e drammatica storia di questa fantastica nave, drammaticamente naufragata nel suo viaggio inaugurale.

La visita al museo dura circa 2 ore e mezza, vedendo le immagini della nave e ascoltando le voci dei sopravvissuti. Nel biglietto del museo è anche compresa la visita all’unica nave ancora integra della White Star, la stessa compagnia proprietaria del Titanic, la SS Nomadic.

Il Cathedral Quarter

Questo quartiere di Belfast è quello che vede nella sua austera presenza anche la Cattedrale. Il quartiere è ricco di negozi e artisti di strada che vivacizzano le strade.

La City Hall è il “centro di comando” di Belfast, uno splendido edificio che vale la pena di tornare a vedere con il buio quando una splendida illuminazione ne fa risaltare ancora di più le caratteristiche.

I giardini botanici

The Botanic Gardens sono giardini botanici splendidi che si trovano nel quartiere universitario e rappresentano una delle maggiori attrazioni della città.

E’ un parco di notevole estensione e davvero bello da visitare. Al suo interno si trova il Giardino delle Rose con tante varietà di rose che oltre ad essere belle sono anche rare e la Palm House Conservatory, una struttura in vetro che conserva una notevole varietà di fiori e piante tropicali che nel clima di Belfast combattono per vivere.

Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto